Manutenzione estintori

Home » Manutenzione estintori
MANUTENZIONE ESTINTORI

La manutenzione estintori è un'attività che deve garantire il loro sicuro funzionamento, per ottenere questo è necessario attenersi a quanto disposto dalla norma UNI 9994 del 2003. Vi forniamo alcuni cenni sulle norme per la manutenzione degli estintori. PuntoSicurezzA effettua le manutenzioni rispettando tempistiche e norme.

Manutenzione estintori: Perchè deve essere effettuata
Gli estintori sono ormai uno dei presidi antincendio più diffusi per le loro caratteristiche di maneggevolezza e facilità d’uso; si trovano sia nei luoghi di lavoro che negli ambienti di vita comune (edifici per abitazione o per uffici, scuole, ospedali, uffici pubblici, negozi ed altro). La manutenzione estintori deve essere effettuata ovunque essi siano ubicati, ma particolare attenzione va posta nei luoghi di lavoro in cui gli estintori sono presenti. La revisione estintori comprende sia la manutenzione estintori e la ricarica degli stessi e deve svolgersi in maniera attenta e corretta per non incorrere in "sanzioni anche di tipo penale", così come previsto dal D. Lgs n.81/08.

Manutenzione estintori: Fasi di manutenzione
La manutenzione degli estintori prevede "4 distinte fasi" che di seguito vediamo:
1) Sorveglianza estintori
La sorveglianza estintori (art. 5.1norma UNI 9994:2003) è la misura preventiva finalizzata alla verifica della presenza, dell’integrità e dell’accessibilità degli estintori; viene eseguita da personale istruito presente sul posto e consiste in un semplice esame visivo; la sorveglianza si esegue con “frequenza mensile”;
2) Controllo estintori
Il controllo estintori (art. 5.1norma UNI 9994:2003) è l'operazione con “frequenza semestrale”, per la verifica del buon funzionamento degli apparecchi, svolta da personale abilitato e dotato di apposite attrezzature controllo, consistente in un esame visivo esterno degli estintori, e nella verifica della pressione del gas propellente tramite manometro esterno certificato; gli estintori ad anidride carbonica, vengono verificati tramite misura del peso.
3) Revisione estintori
La revisione estintori (art. 5.3. norma UNI 9994:2003) è l'operazione che comprende la sostituzione dell’estinguente; la revisione richiede lo smontaggio del gruppo valvola e l’ispezione interna del serbatoio, la frequenza dell’operazione è definita dal tipo di estinguente:
– estintore a schiuma o acqua ogni 18 mesi
– estintore a polvere ogni tre anni
– estintore a CO2 ogni cinque anni
– a idrocarburi alogenati ogni sei anni;
4) Collaudo estintori
Il collaudo estintori (art. 5.4. norma UNI 9994:2003) consiste nella verifica della stabilità del serbatoio o della bombola degli estintori, in quanto facente parte di apparecchi a pressione. Il collaudo deve essere effettuato ogni 6 anni” (5 per quelli ad anidride carbonica) e consiste in una prova idraulica della durata di un minuto, verificando che non vi siano deformazioni di sorta.
Le fasi di Controllo, Revisione e Collaudo sono di pertinenza di "personale esperto". L'azienda/utente è responsabile del mantenimento delle condizioni di efficienza degli estintori anche in presenza di un servizio di manutenzione periodica affidato a società esterna specializzata, pertanto deve provvedere allo svolgimento costante delle operazioni proprie della fase di sorveglianza. Nel caso intendete aumentare la vostra conoscenza sugli estintori vi invitiamo a consultare la sezione Estintori che propone alcuni articoli sull’argomento con una descrizione completa degli estintori, della normativa che li regola, delle modalità di utilizzo e commercializzazione.

 



Segui le Social Page!
Facebooklinkedin

Condividi il contenuto sui social!
Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
PuntoSicurezzA Azienda certificata
Azienda certificata SA8000
Azienda certificata Aifos
Azienda certificata CEPA UNI EN 16636
Associazione Imprese Disinfestazione Professionali Italiane

Per qualsiasi informazione contattaci allo 0575 380 106 o scrivi ad info@puntosicurezzaar.com