Storia del primo soccorso

Home » Storia del primo soccorso

Il primo soccorso esiste da quando esiste l'uomo. Siamo sempre stati portati ad aiutarci a vicenda in situazioni di emergenza medica. Man mano che il tempo progrediva, all'interno dei vari gruppi sociali taluni individui si specializzavano sulle varie tecniche di soccorso medico: come medicare al meglio le ferite, come alleviare febbri e malattie, come distinguere tra le sostanze "buone" e quelle velenose e come agire in caso di avvelenamento. Queste capacità erano preziosissime nelle comunità antiche, e chi le possedeva aveva un alone sacro. Nascono i primi sciamani e stregoni, le cui attività principali erano legate alla cura dai malanni. Pian piano, le conoscenze nel campo aumentano, gli esperti si specializzano, e nascono le prime figure di medici veri e propri e di chirurghi. La prima operazione chirurgica a noi conosciuta è stata effettuata nel 2750 a.C. in Egitto; sempre egiziano è il nome del più antico medico (e dentista) a noi conosciuto, Hesy-Ra, vissuto nel 27° secolo a.C.
Nell'Iliade, Omero descrive un intervento di pronto soccorso su una ferita da battaglia: Euripilo è stato colpito da una freccia, e chiede a Patroclo di spezzare la freccia, lavare la ferita e spargerci un unguento emolliente.
Lo sviluppo del primo soccorso in particolare, più che della medicina in generale, è legato alla guerra. Nel 1113, il Beato Gerardo Sasso fondò l'ordine dei Cavalieri Ospedalieri, nati come Cavalieri dell'Ordine dell'Ospedale di San Giovanni di Gerusalemme, e successivamente conosciuti come Cavalieri di Malta. Oltre a combattere, questi cavalieri si occupavano di curare i feriti in battaglia e i pellegrini che avevano bisogno di cure.
Ma dobbiamo aspettare la metà del diciannovesimo secolo, nel 1863, per la creazione della Croce Rossa, associazione nata per curare i soldai malati e feriti sul campo di battaglia. Il fondatore della Croce Rossa, Jean Henry Durant, si trovava a Solferino nel 1859, quando vi scoppiò una delle battaglie più sanguinose che quel territorio abbia mai conosciuto. Durant è sconvolto dall'enorme numero di feriti e di morti, e dal fatto che i primi vengano abbandonati a se stessi sul campo di battaglia. Raduna gli abitanti del paese e improvvisa un servizio di soccorso, ma si rende conto che i feriti sono troppi per il numero di volontari. Nel 1862 fonda il Comitato ginevrino di soccorso dei militari feriti", nucleo che porterà alla fondazione della Croce Rossa. Chi apparteneva alla Croce Rossa, era formato perché si occupasse dei compagni feriti prima che arrivassero i medici. Erano considerati neutrali dalle parti in guerra ed erano contraddistinti da una croce rossa sul petto.
Una decina di anni dopo, un chirurgo militare propose di formare anche i civili nel trattamento "premedico". In particolare, in Gran Bretagna i civili venivano formati per intervenire in incidenti avvenuti nelle ferrovie e nelle miniere.



Segui le Social Page!
Facebooklinkedin

Condividi il contenuto sui social!
Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
PuntoSicurezzA Azienda certificata
Azienda certificata SA8000
Azienda certificata Aifos
Azienda certificata CEPA UNI EN 16636
Associazione Imprese Disinfestazione Professionali Italiane

Per qualsiasi informazione contattaci allo 0575 380 106 o scrivi ad info@puntosicurezzaar.com