VALUTAZIONE DEI RISCHI AI SENSI DEL D.LGS.81/08

Home » VALUTAZIONE DEI RISCHI AI SENSI DEL D.LGS.81/08

VALUTAZIONE DEI RISCHI AI SENSI DEL D.LGS.81/08

Il servizio risulta strutturato nel seguente modo:

– Check Up riguardante la sicurezza del lavoro e l’antincendio: sopralluogo per un indagine conoscitiva dell’azienda ed individuazione delle situazioni e dei fattori di rischio.

– Check Up riguardante l’igiene del lavoro: individuazione delle misure volte alla eliminazione o massima riduzione dei rischi di esposizione.

– Adempimenti relativi a norme previste dal 81/08: consulenza per l’istituzione delle figure previste dalla normativa all’interno dell’azienda: Responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP), Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS), Addetto antincendio, Addetto al pronto soccorso e Medico competente.

– Assistenza nei riguardi del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, relativa all’applicazione del D.Lgs.81/08.

– Documento di valutazione dei rischi.

Le fasi precedenti conducono all'elaborazione, per conto del datore di lavoro, ai sensi dell'art. 28 (sulla base delle individuazioni di merito effettuate, ai sensi dell'art.29, dal servizio di prevenzione e protezione dai rischi professionali) del documento contenente:

a) una relazione sulla valutazione di tutti i rischi per la sicurezza e la salute durante l’attività lavorativa, nella quale siano specificati i criteri adottati per la valutazione stessa;

b) l’indicazione delle misure di prevenzione e di protezione attuate e dei dispositivi di protezione individuali adottati, a seguito della valutazione di cui all’articolo 17, comma 1, lettera a);

c) il programma delle misure ritenute opportune per garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza;

d) l’individuazione delle procedure per l’attuazione delle misure da realizzare, nonché dei ruoli dell’organizzazione aziendale che vi debbono provvedere, a cui devono essere assegnati unicamente soggetti in possesso di adeguate competenze e poteri;

e) l’indicazione del nominativo del responsabile del servizio di prevenzione e protezione, del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza o di quello territoriale e del medico competente che ha partecipato alla valutazione del rischio;

f) l’individuazione delle mansioni che eventualmente espongono i lavoratori a rischi specifici che richiedono una riconosciuta capacità professionale, specifica esperienza, adeguata formazione e addestramento.

Il documento, in funzione dei risultati della valutazione preventiva fatta durante il sopralluogo, verrà integrato con schede di valutazione oggettive dei principali rischi presenti in azienda (rischio rumore, vibrazioni, movimentazioni manuale dei carichi, rischio chimico, biologico etc).

Alla consegna il documento verrà discusso con il datore di lavoro e le figure previste dal D.Lgs. 81/08 nominate all’interno dell’Azienda.



Segui le Social Page!
Facebooklinkedin

Condividi il contenuto sui social!
Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
PuntoSicurezzA Azienda certificata
Azienda certificata SA8000
Azienda certificata Aifos
Azienda certificata CEPA UNI EN 16636
Associazione Imprese Disinfestazione Professionali Italiane

Per qualsiasi informazione contattaci allo 0575 380 106 o scrivi ad info@puntosicurezzaar.com